Raccolta differenziata dei rifiuti – Percentuale in calo – l’assessore Alianello: I cittadini Fabrianesi differenziano di meno.

Fabriano – “Negli ultimi mesi è emersa una preoccupante flessione nella corretta differenziazione dei rifiuti da parte dei fabrianesi nonostante il servizio porta a porta sia stato implementato anche nella frazioni di Albacina, Marischio e Borgo Tufico” la dichiarazione  arriva dall’assessore all’Ambiente Claudio Alianello che continua “E’ necessario porre maggiore attenzione nell’esecuzione della raccolta differenziata ponendo correttamente i rifiuti nelle varie tipologie dei contenitori: occorre soprattutto che nel contenitore dell’indifferenziato vengano posti solo i rifiuti che non possono andare negli altri bidoni. Per sensibilizzare la cittadinanza è stata incaricata Anconambiente, gestore del servizio, di apporre sui bidoni contenenti materiale mal differenziato, degli adesivi indicanti la non conformità del materiale riposto e di non eseguire la raccolta dei rifiuti fin quando l’utenza non provvederà a differenziarli in modo corretto. Perdurando nell’omissione, poi, verranno elevate le multe previste che vanno da € 100,00 per le case unifamiliari ad € 300,00 per i condomini. L’innalzamento delle percentuali di raccolta dei rifiuti correttamente differenziati permetterà al Comune di contenere i costi per il minor quantitativo di materiali conferito in discarica ed eviterà che l’ente si veda costretto a dover pagare l’ecotassa che viene applicata proporzionalmente ai Comuni non virtuosi; una maggiore attenzione nella differenziazione dei rifiuti eviterà pertanto a tutti i cittadini fabrianesi un inasprimento della tassa dei rifiuti.

This entry was posted in Cronaca and tagged . Bookmark the permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


4 + = otto

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>